L’apparecchio giusto per i denti del tuo bambino

Aiuto! Mio Figlio non ha i denti dritti!

Forse anche tu come molti genitori sei preoccupato per i denti “storti” di tuo figlio e stai già pensando all’ inevitabile e classico apparecchio fisso “con i bottoncini”.

Ma quello che forse non sai è che agendo precocemente sui meccanismi che stanno alla base e che determinano i denti storti è possibile ridurre, fino ad eliminare in alcuni casi, il ricorso al classico apparecchio di metallo.

 Inoltre correggendo questo meccanismo una volta per tutte eviterai quello che a volte succede al termine della cura con il classico apparecchio: ovvero che i denti si spostino nuovamente, specialmente se il dispositivo di mantenimento non viene portato per un tempo sufficiente. Questo spiacevole inconveniente, che in gergo si chiama recidiva, necessita di un ulteriore fase di trattamento, con dispendio di tempo e soldi.

Ma cosa è che fa venire i denti storti? E perché quando eravamo piccoli solo pochi ragazzi avevano l’apparecchio e ora viene messo così spesso?

Perché i nostri genitori e nonni avevano i denti dritti senza apparecchio?

Purtroppo la risposta a queste domande è che oggi viviamo in un mondo più inquinato di 50 anni fa!

Siamo immersi in inquinamento: l’aria che respiriamo è contaminata da sostanze chimiche tossiche o irritanti, che ritroviamo anche nei vestiti, nei prodotti come saponi e creme e perfino nel cibo. Tutto ciò fa si che vi siano sempre più bambini che soffrono di allergie e cattiva respirazione nasale sia di giorno che di notte.

 Se il tuo bambino dorme spesso a bocca aperta o addirittura russa, sicuramente non respira bene con il naso.  Avere un naso che non funziona porterà allo sviluppo non corretto del viso e del palato che sarà stretto e con denti affollati.

 Di conseguenza la lingua non  avrà spazio verso l’alto e si appoggerà in basso sulla mandibola, che quindi crescerà in modo scorretto.

In altri casi la causa sono le abitudini viziate, come l’uso prolungato del ciuccio o la suzione del dito o del labbro. Queste abitudini portano ad una compressione da parte dei muscoli delle guance e delle labbra delle arcate dentali che quindi cresceranno più strette del necessario e non avranno posto per i denti.

Se non si interviene precocemente ed in modo risolutivo la conseguenza sarà inevitabilmente denti non allineati e potrebbe essere necessario ricorrere ad estrazioni di denti sani per fare spazio.

Inoltre se si aspetta che il bambino abbia cambiato tutti i denti anche la forma ed il profilo del viso ne saranno inevitabilmente coinvolti in senso negativo e questo aspetto è difficilmente correggibile dopo che la crescita è avvenuta. In alcuni casi estremi è addirittura impossibile, se non con il ricorso alla chirurgia maxillo-facciale.

Cosa si può fare allora?

Certamente la soluzione non è mettersi a spostare subito i denti storti ma

capire l’origine del problema ed evitare che questo si ripresenti.

Come odontoiatra e come mamma di due bambini comprendo bene le domande che sorgono ai genitori e ho cercato la strada più efficace ma al tempo stesso meno “traumatica” per ottenere il risultato desiderato. Quindi, oltre ad aver approfondito gli studi e le tecniche per i tradizionali apparecchi, ho cercato anche un metodo per agire prima che questi diventino necessari e quindi ho seguito dei corsi di formazione specifici per poi proporre questi tipi di trattamenti.

Nel mio studio attraverso domande ed esercizi specifici valuto la funzione nasale e quindi in base al risultato mettiamo in atto le varie strategie di cura.

Se la situazione è molto complessa o la respirazione nasale completamente impossibile potrebbe essere necessaria anche una valutazione da un otorino o da altre figure professionali di affiancamento (fisioterapista, logopedista, osteopata).

Sia che la causa dei denti disallineati sia una respirazione nasale difficile o un’abitudine viziata, grazie  all’ ATTIVATORE di FUNZIONE, riusciamo a ripristinare le condizioni favorevoli per uno sviluppo armonico della bocca e del viso.

Per funzione si intende il meccanismo  della respirazione e quello dei muscoli della lingua e delle labbra mentre parliamo, mastichiamo e  “mandiamo giù” ovvero deglutiamo.

In un bambino in crescita scegliendo l’ ATTIVATORE più adatto alla situazione specifica, si avrà una correzione naturale della posizione dei denti.

Gli attivatori sono apparecchi mobili da portare la notte e solo un’ora durante il giorno.  Quindi il bambino non avrà difficoltà per mangiare o parlare a scuola, né imbarazzi con i compagni. Non rimarranno pezzi di cibo attaccati all’apparecchio e anche lavare correttamente i denti non sarà ostacolato dalla presenza dell’apparecchio. Non avrà neppure fastidi alle gengive o alle labbra.

 Diversamente da quello che succede con gli apparecchi fissi multi-brackets  (cioè quelli “con i bottoncini” ) non c’è bisogno di aspettare che il bambino abbia cambiato i denti di latte, anzi più precoce è l’intervento e minore è il tempo di cura, con un risultato addirittura migliore!

Essendo un apparecchio morbido e facile da mettere si può iniziare anche a 4-5 anni.

Ecco quindi i vantaggi degli ATTIVATORI

√ intervento precoce con miglioramento visibile fin dai primi mesi

√ correzione delle funzioni della bocca che portano poi ad avere i denti storti

√ collaborazione richiesta minima ( va portato solo la notte ed un’ora al giorno)

√ tempo di cura ridotti rispetto al classico trattamento (12-18 mesi)

√ costi inferiori

Se pensi che il tuo bambino abbia difficoltà a respirare bene con il naso, se spesso respira a bocca aperta di giorno o di notte o se addirittura russa, non aspettare che sia cresciuto, ma agisci presto.

Se noti i denti troppo sporgenti o le arcate non ti sembrano regolari o armoniche non aspettare che sia grande.

 Non è solo una questione di bellezza ma di funzione, salute e benessere globale.

Prenota presso il mio studio una visita di valutazione preliminare e dopo un attento studio del caso  ti verrà indicato se l’ATTIVATORE è indicato anche per tuo figlio .

Share:
Questo sito Web utilizza i cookie e richiede i tuoi dati personali per migliorare la tua esperienza di navigazione.